Sunday, 30 October 2011

La zucca - qualche informazione

Il termine zucca deriva, secondo il dizionario Zanichelli, dal latino “cocutia”, cioè testa, poi trasformato col tempo in “cocuzza”, “cozuccae” e infine, nell’odierno zucca.


La zucca contiene sali minerali, zuccheri, vitamina A, vitamina C, vitamina E, betacarotene (che le dà il suo colore giallo-arancione), fibra alimentare, potassio e selenio. 

È ideale nelle diete perché sazia senza fare ingrassare (17 cal. per 100 gr. ).

E' molto difficile capire oggi quale sia stato il luogo d'origine della zucca, in quanto la sua vasta diffusione in tutti i paesi caldi del mondo rende difficile la ricerca delle piante originarie ed esistono diverse teorie in proposito.
La più accreditata comunque afferma che la zucca è stata introdotta in Europa dopo la scoperta dell'America, quindi il suo paese d'origine sarebbe il Nuovo Continente.


Appartiene alla famiglia delle cocurbitacee e ne esistono molte varietà:

  • Delica:  di forma tondeggiante, colore verde brillante e polpa dolce di colore giallo/arancio intenso. E' di dimensioni medio piccole e raggiunge mediamente 1,2 kg di peso. In cucina è molto versatile e indicata per qualsiasi tipo di preparazione: ottima per i risotti, stufata a cubetti su un fondo di cipolla, o tagliata a spicchi e cotta in forno.
  • Ungherese: ha forma allungata, buccia giallo-arancione e dimensioni molto variabili. E' meno saporita delle altre varietà.
  • Cucurbita Maxima: è la varietà più comune, ha forma tondeggiante e colore giallo-arancione o verde-grigiastro e dimensioni piuttosto grandi. La varietà piacentina è particolarmente indicata nella preparazione dei tortelli.
  • Cucurbita pepo: ha forma tondeggiante e colore giallo-arancione e dimensioni molto variabili. Fanno parte di questa varietà anche le zucche Jack-O'-Lantern, tipicamente utilizzate in America per la festa di Halloween.
  • Marina di Chioggia: è una zucca di grosse dimensioni considerata in Italia una tra le varietà più pregiate in cucina. Ha forma particolare rotondeggiante, simile a un turbante, una buccia di colore dal verde al grigio schiacciata ai poli e "bitorzoluta". La polpa è spessa, dolce e di colore intenso, perfetta x i tortelli e gli gnocchi, ma è ottima anche fritta a fettine sottili, al forno, in umido, in zuppe, creme e minestroni.
  • Cucurbita Lagenaria: zucche ornamentali,  dalle forme più svariate , ad anfora, a casetta, a fungo, a stella a turbante ad uovo, e da altre forme e colori diversi, sono quasi prive di polpa, con buccia durissima, coltivate per ricavarne, dopo averle svuotate, borracce, fiaschi, soprammobili e recipienti vari.
In Italia è coltivata soprattutto in Lombardia, Emilia Romagna , Veneto e, in misura minore, in Campania e Puglia.



No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
/*!-- CAROSELLO ORIZZONTALE INIZIO -->*/