Friday, 10 February 2012

Tortellini di carne





Preparo i tortellini di carne per gustarli in brodo. 
Ecco come li faccio io.



Dosi per 12 porzioni


Ingredienti:


per la pasta
1,2  kg. di farina 00
12 uova
un pizzico di sale


per il ripieno
200 gr. di polpa di vitello
200 gr. di polpa di maiale
150 gr. di salsiccia
150 gr. di prosciutto crudo
100 gr, di mortadella
2 uova piccole
250 gr di parmigiano reggiano grattugiato
1 cucchiaio di pangrattato
2 cucchiai di olio d'oliva
sale q.b.
noce moscata q.b.


Preparazione:


Far macinare dal macellaio finemente le carni e la salsiccia. A parte far macinare anche il prosciutto e la mortadella.
Rosolare nell'olio la carne macinata e lasciarla cuocere qualche minuto. Attendere che si sia raffreddata e metterla in una ciotola insieme agli altri ingredienti.



Quando il composto è ben amalgamato, riporlo in frigorifero.
Preparare, quindi, la pasta:
Setacciare la farina su una spianatoia, effettuare il classico buco al centro e mettere le uova e il pizzico di sale.
Con una forchetta, sbattere le uova, e poco alla volta unire dai bordi verso al centro la farina, sempre mescolando con la forchetta.
Quando l'impasto sarà diventato più sodo, iniziare a impastare con le mani. Quando l'impasto non si attacca più alle mani, è pronto.



Tagliare  la pasta a fette de 1 cm di spessore e stenderle con il mattarello (o con la "nonna papera") allo spessore desiderato. Tagliare quadrati da 3-4 cm.

Riempire ogni quadrato con un cucchiaino di ripieno. Ripiegare a triangolo e schiacciare bene i bordi per sigillare il tortellino.
Non mi è stato possibile fotografare il passaggio successivo, mi occorrevano entrambe le mani, ma procedere così:
prendere il tortellino, appoggiare il tortellino sull'indice con la punta coincidente con la terminazione dell'ultima falange ed il centro col ripieno aderente al dito. Girare le due estremità intorno al dito, una sul'altra e fare aderire bene. Piegare la punta del tortellino verso l'esterno e sfilare dal dito il tortellino. 




Consiglio di mantenere la palla di pasta coperta da un tovagliolo, mentre si attende di utilizzarla per evitare che l'impasto secchi, perdendo elasticità nella stesura col mattarello.
Si conservano nel congelatore se lasciati asciugare bene (altrimenti si attaccano, rompendosi in cottura).

8 comments:

  1. vedi? c'è sempre da imparare!
    io nn metto la salsiccia nel ripieno!
    però mi ispira!
    bacioni

    ReplyDelete
  2. E' solo un mio punto di vista, ma anche mia nonna li faceva così.
    Baci anche a te.

    ReplyDelete
  3. hummm son mis favoritos, te quedaron genial! besos

    ReplyDelete
  4. Replies
    1. si, il gusto è davvero delicato!
      Grazie, Giovanna

      Delete
  5. Complimentiiiii, bellissimo blog e favolose ricette! Mi sono con piacere aggiunta tra i tuoi sostenitori, se ti và passa da me
    Ciaooo e buon pomeriggio

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie per i complimenti!
      Vengo subito a trovarti!!!

      Delete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
/*!-- CAROSELLO ORIZZONTALE INIZIO -->*/